Ristorazione. Come avere un menu digitale in pochi passi

Categories: Blog

Le esigenze di distanziamento sociale e di prevenzione imposte dalla pandemia del coronavirus hanno prodotto delle importanti modifiche su attività quotidiane che spesso davamo per scontato, come ad esempio scegliere cosa mangiare in un ristorante o in una pizzeria da un menu di carta.

Il fatto che venga toccato da molti avventori può essere un pericolo per la salute, perché potrebbe diventare veicolo di trasmissione di virus. Come fare quindi?

Ho deciso di scrivere questo post perché mi sono trovato per caso in un gruppo di operatori del settore HO.RE.CA. di Martina Franca nel quale si sta affrontando questo argomento. Ho pensato di poter dare qualche consiglio.

Quali strumenti digitali si possono utilizzare per dotare il ristorante di un menu?

Il digitale sicuramente può venire incontro all’esigenza di comunicare in sicurezza. Se si conoscono gli strumenti, si può farlo anche senza spendere molti soldi. Ovviamente per avere servizi personalizzati servirà un budget superiore, ma con poche decine di euro, oppure gratis, se si ha dimestichezza, si può ovviare al problema.

Usare un QR-Code

I QR-Code sono immagini semplici in bianco e nero, che in realtà, letti dalla videocamera di uno smartphone, diventano un link a una qualunque pagina web. Ci sono diversi servizi gratuiti in rete per crearne uno (questo, ad esempio), basta fare una ricerca. Se avete un unico menu che aggiornate spesso, basterà un servizio gratuito. Se avete bisogno di un menu, poi di una carta dei vini, magari un menu vegetariano, allora ve ne servono diversi. Di solito i servizi gratuiti offrono un unico QR-Code, ma bastano poche decine di euro all’anno per abbonarvi a servizi che offrono molte possibilità.

Una volta ottenuta l’immagine, non dovete fare altro che stamparla e metterla in bella vista sui tavoli, oppure all’ingresso. Ci sono mille possibilità diverse.

Dove deve puntare il QR-Code

Il QR-Code deve puntare a un link, una pagina web. Se è un QR-Code statico, punterà sempre ad unico link, se è dinamico, può essere modificato.

Se hai un sito web

Facciamo un esempio concreto: ho creato una pagina sul sito web nomeristorante.it dove ho pubblicato il menu. Il link della pagina web potrebbe essere nomeristorante.it/menu. Tramite la piattaforma di gestione, associo il link qui sopra con il QR-Code. Basterà aggiornare il menu dalla pagina web del sito, perché il QR-Code punti a quello più aggiornato, perché l’url non cambierà.

Ovviamente questo si può fare se hai un sito web. Se hai un sito vetrina, che per cambiare anche una sola foto devi chiamare chi l’ha realizzato allora è meno semplice. Oppure, peggio, non hai un sito web.

Se non hai un sito web

Se non hai un sito web, avrai una pagina Facebook. Se non hai un sito web e una pagina facebook, contattami perché mi piacerebbe conoscere la tua storia.

Qualora dovessi avere solo una pagina Facebook, basterà creare una nota, che aggiornerete di volta in volta. Copiate l’url della nota e impostatelo come destinazione del QR-Code. Questa soluzione è gratuita.

Google Drive potrebbe fornirvi un’altra soluzione rapida. La suite di servizi gratuita di Google vi permetterà di avere molte risorse online da utilizzare. Basterà creare un nuovo documento con il menu, copiare il link e impostarlo col QR-Code. È una soluzione facile e gratuita.

Se volete spingervi un po’ oltre, potreste creare un modulo di Google (e linkarlo al QR-Code), anziché un semplice documento, con un menu realizzato come questionario, in modo da permettere ai vostri clienti di ordinare direttamente dal smartphone. Basterà modificare il modulo ogni volta che il menu cambierà. Qui sotto ho realizzato un esempio veloce. Se siete bravi potrebbe essere la soluzione per raccogliere indirizzi mail.

Se non hai un sito web, comunque, ti consiglio di realizzarne uno, semplice, che racconti la storia della tua attività e le persone che ci lavorano, magari spiegando cosa vi rende diversi dagli altri. Puoi mettere i tuoi contatti e tutte le tue ricette.

«

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.